Parroco: Don Giovanni Battista Tillieci

Tenda
Foto chiesa nuova 2
Foto chiesa nuova
Adorazione Eucaristica
Sostegno oratorio
Chiesa Nuova
Gesù
SG-slide4
chiesa-nuova-2
chiesa-nuova-1
Scritto da Amministrazione    Domenica, 28 Aprile 2019 17:58
Messaggio del Parroco: Maggio 2019

Maggio 2019… è tanto caro il ritorno del mese dedicato a Maria!

         Questo mese è un’occasione per metterci tutti sotto la protezione di Maria, che ci aiuterà a raggiungere la salvezza. Una Madre così tenera come la Madonna, ascolterà senza dubbio le suppliche di un figlio/figlia tanto devoto. Noi sappiamo che tante volte è bastata una preghiera o un sacrificio per indurla a mostrarsi pietosa verso di noi e ottenerci la grazia del suo figlio Gesù. Si può quindi essere sicuri che sarà tanto generosa verso chi, con amore, le dedica un mese dell’anno.

Anche quest’anno la “peregrinatio mariae” è un’opportunità per farci incontrare da Gesù attraverso sua Madre. Maria, così come fu pellegrina verso la cugina Elisabetta, si fa pellegrina per visitare le nostre famiglie e offrirci la salvezza, offrirci Gesù. Ci fa riscoprire di essere una grande e sola “famiglia” capace di riunirsi attorno all’altare del Sacrificio Eucaristico nelle messe di quartiere.

Dobbiamo stare attenti a non perdere o sprecare questa grazia; a non smettere pochi giorni dopo l’inizio. E’ ancora un’occasione che Dio ci offre per ritrovare la sua amicizia.

Abbiamo tutti bisogno di Maria per arrivare alla salvezza. Chi è riuscito finora a conservare la grazia 

di Dio, deve difenderla incessantemente da ogni sorta di pericoli e il pericolo più grande oggi è per la famiglia. Se non fosse stato per Maria, forse, ora non avremmo l’amore coniugale e l’amore genitoriale.

Onoriamo quindi e amiamo Maria, e ravviviamo il nostro affetto verso di lei in questo mese di maggio. A noi che abbiamo bisogno di tante grazie corporali e spirituali; a chi è provato dal dolore e dalla sofferenza; a noi che siamo tanto esposti a tentazioni di ogni sorta.

In questi giorni preziosi, la Madonna chiama tutti attorno a sé, perché vuole aiutare, proteggere, salvare tutti. Andiamo da lei e soprattutto onoriamola con la serietà della vita, con la frequenza ai sacramenti, con la pratica delle virtù cristiane. In questi giorni, mostriamoci figli devoti della nostra Madre celeste: così potremo sperimentare l’efficacia della sua protezione.

Accogliere Maria nella propria casa ed invitare i vicini a pregare è mettere in pratica quanto Papa Francesco ha scritto nell’Enciclica sulla Santità “Gaudete et Exsultate”, parlando de “O santi della porta accanto”: <<Non pensiamo solo a quelli già beatificati o canonizzati. Lo spirito Santo riversa santità dappertutto nel santo popolo fedele di Dio, perché <<Dio volle costituire di loro un popolo, che lo riconoscesse secondo la verità e lo servisse nella santità>>. Il Signore, ella storia della salvezza, ha salvato un popolo. Non esiste piena identità senza appartenenza a un popolo. Perciò nessuno si salva da solo, come individuo isolato, ma Dio ci attrae tenendo conto della complessa trama di relazioni interpersonali che si stabiliscono nella comunità umana: Dio ha voluto entrare in dinamica popolare, nlla dinamica di un popolo. Mi piace vedere la santità nel popolo di Dio paziente: nei genitori che crescono con tanto amore i loro figli,negli uomini e nelle donne che lavorano per portare il pane a casa, nei malati, nelle religiose anziane che continuano a sorridere. In questa costanza per andare avanti giorno dopo giorno vedo la santità della chiesa militante. Questa è tante volte la santità “della porta accanto”, di quelli che vivono vicino a noi e sono un riflesso della presenza di Dio o, per usare un’altra espressione, “l classe media della santità”>> (GE nn.6-7)

“Maria tu attesti che la misericordia del Figlio di Dio non consoce confini e raggiunge tutti senza escludere nessuno, rivolgiamo a te la preghiera antica e sempre nuova della Salv, Regina, perché non ri stanchi mai di rivolgere a noi i tuoi occhi misericordiosi e ci rendi degni di contemplare il volto della misericordia, tuo Figlio Gesù” (Papa Francesco, Preghiera “Maria, Madre di Misericordia”).

Buon mese di Maggio

Don Giovanni Battista Tillieci, parroco

 

Pratica del Mese di maggio

Durante tutto il mese di maggio la famiglia che lo desidera potrà accogliere in casa il simulacro della "Madonna Pellegrina". Portandola a casa è imoprtante organizzare la recita del Santo Rosario, coinvolgendo i vicini, parenti e amici.

(es. chi accoglierà in famiglia la Madonnina sabato 4 maggio: verrà a ritirarla in chiesa venerdì 3 maggio a conclusione della S. Messa delle ore 19.00 e la riporterà in chiesa sabato entro le ore 18.15).

 

Celebrazioni liturgiche

Giorni feriali:

  • ore 8.30 S. Messa e Lodi
  • ore 18.30 Recita Rosario meditato (a cra dei gruppi parrocchiali). Il mercoledì è a cura di un gruppo di catechismo a rotazione;
  • ore 19.00 S. Messa e preghiera/canto di affidamento a Maria

Sabato

  • ore 8.30 S. Messa e Lodi
  • ore 17.30 Adorazione Eucaristica
  • ore 18.30 Recita Rosario medidato (a cura dei gruppi parrocchiali)
  • ore 19.00 S. Messa e preghiera/canto di affidamento a Maria.

Domenica

  • ore 8.00 S. Messa
  • ore 10.30 S. Messa animata dai bambini del catechismo
  • ore 18.30 Recita Rosario medidato (a cura dei gruppi parrocchiali)
  • ore 19.00 S. Messa e preghiera/canto di affidamento a Maria

 

Ultima modifica il Lunedì, 29 Aprile 2019 16:16
 

Seguici su Facebook!

Segui l'Oratorio su Facebook!

Pensieri del Santo

<< Amate la Madonna e nella vostra vita sarete felici. Le benedizioni spirituali non vi mancheranno. >> ~ (ai giovani di Chorio di S. Lorenzo 1959)

Contatore Visite

1629025
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Scorsa Settimana
Questo Mese
Scorso Mese
Tutto
504
502
1006
1624800
6850
14363
1629025

Il tuo IP: 54.161.118.57
Server Time: 2019-07-16 20:28:54